5‰ per L'Alto Adige aiuta

“L’Alto Adige aiuta" offrirà il proprio aiuto a persone in gravi difficoltà.
Firmate per “L’Alto Adige aiuta” nella vostra dichiarazione dei redditi.


Anche quest’anno tutti i contribuenti avranno la possibilità di donare il 5 per mille alle organizzazioni non profit.

Dovrete per questo apporre la firma nell’apposito riquadro che figura sui modelli di dichiarazione e indicare il codice fiscale di L’Alto Adige aiuta: 02518600214.

Con la destinazione del 5 per mille non pagherete alcuna spesa accessoria.

Anche chi non fa la dichiarazione dei redditi può donare il 5 per mille a L’Alto Adige aiuta firmando l’apposito spazio sul modello CUD e indicando il codice fiscale di L’Alto Adige aiuta.

Mit viel Ehrgeiz und Hingabe zeigte die Spezialbier-Brauerei FORST auch im vergangenen Jahr ihr soziales Engagement und konnte den Erfolg der letzten Jahre erneut übertreffen. Dank der sechsten Ausgabe des Forster Weihnachtswaldes, einem orientalischen Krippenabend mit Galadinner und zahlreichen Initiativen über das gesamte Jahr 2018 konnte die unglaubliche Summe von insgesamt 167.229,81 Euro für Südtiroler in Not gesammelt werden.

prosegui

Die Feuerwehrjugend des Landes hat es sich heuer zum Ziel gemacht, in jenen Gegenden des Landes, in dem das Friedenslicht aus Bethlehem nicht verteilt wird, diese Aufgabe zu übernehmen. Bei dieser Gelegenheit haben die jungen Leute auch Spenden gesammelt, um damit Menschen zu unterstützen, die sich in einer Notlage befinden. Durch den Fleiß und die Mühe der Burschen und Mädchen kam am Ende die stolze Summe von 7.403,39 Euro zusammen....

prosegui

“L’Alto Adige aiuta” per il tredicesimo anno

Al via anche quest’anno la più grande azione di beneficenza della provincia impreziosita da molteplici iniziative – Il 21 dicembre la grande maratona delle donazioni 

La vita può riservare molte sorprese, a volte però anche tragedie ed eventi imprevedibili. Da un giorno all'altro è possibile ammalarsi gravemente, perdere la propria casa, veder naufragare un rapporto importante o addirittura doversi separare per sempre da un proprio caro. Improvvisamente nulla è più come prima, ci si sente mancare il terreno sotto i piedi e le preoccupazioni diventano il nostro compagno di vita quotidiano. Oltre al dolore e alla sofferenza, spesso si aggiungono anche difficoltà finanziarie. In alcuni casi è necessario un aiuto rapido e non burocratico. “L’Alto Adige aiuta” è nato 12 anni fa proprio con l’intento di dare un aiuto a queste persone. Anche quest'anno la Caritas, l’Assistenza Tumori Alto Adige, Bauerlicher Notstandsfonds e le emittenti radiofoniche Radio Tirol e Südtirol 1 in stretta collaborazione con la casa editrice Athesia, si sono uniti per portare, dove possibile, un aiuto a chi più ne ha bisogno. Dal 2006, 25.174 donatori hanno partecipato all’azione donando circa 5,7 milioni di euro e aiutando così 1.747 famiglie e singole persone. Un gesto di solidarietà esemplare per tutti. 

"Quando le persone di una comunità sono unite, è possibile fare la differenza", spiega Heiner Feuer, guardando alla sua esperienza come presidente dell'associazione "L’Alto Adige aiuta". Solo l'anno scorso, infatti, ben 2.961 altoatesini hanno donato la cifra record di 861.000 euro, consentendo a 223 famiglie e singoli individui di ricevere sostegno. "I motivi per cui una persona può improvvisamente avere bisogno di aiuto sono tra i più disparati. La cosa più spaventosa e che deve farci riflettere è però che il bisogno può colpire chiunque", dice Feuer. "Un aiuto immediato e non burocratico è necessario quando situazioni drammatiche impongono una risposta tempestiva, ad esempio quando un bambino deve ricevere cure odontoiatriche urgenti o una persona malata deve accedere a una particolare terapia o in caso di perdita improvvisa della casa”. 

Questa è esattamente la forza de "L’Alto Adige aiuta". Bäuerlicher Notstandsfonds, Caritas, Assistenza Tumori Alto Adige e altre associazioni impegnate del sociale si impegnano nel raccogliere le situazioni di emergenza da sostenere. Vicini di casa, amici, conoscenti, sono tante le persone che contattano direttamente “L’Alto Adige aiuta” per chiedere un aiuto concreto per chi sta vivendo un momento di particolare difficoltà. “Tutte le richieste di sostegno vengono esaminate attentamente e i casi da sostenere selezionati accuratamente” sottolineano Leopold Kager del Bäuerlichen Notstandsfond nonché vicepresidente dell'associazione “L’Alto Adige aiuta”, il direttore della Caritas Paolo Valente e Marcus Unterkircher, direttore dell'Assistenza tumori Alto Adige. “Certo, il denaro non può curare la malattia, alleviare la sofferenza umana o cancellarla, ma aiuta a continuare la lotta e a ritrovare il coraggio per andare avanti con più speranza. Le donazioni saranno utilizzate solamente dove c'è veramente bisogno di aiuto e dove è in gioco l'esistenza stessa delle persone”. 

News

Conti per offerte

> Cassa Rurale di  BolzanoIBAN: IT47 K 08081 11600 000300001112
> Cassa di RisparmioIBAN: IT50 K 06045 11601 000000464000
> Banca Popolare dell'Alto AdigeIBAN: IT56 W 05856 11601 050571323483
> Intesa SanpaoloIBAN: IT88 B 03069 11619 651100902811